Cattedrali di Sabbia

Cattedrali di Sabbia

di Paolo Carboni · IN CONCORSO · vincitore della decima edizione del Festival delle Terre · Festival delle Terre

venerdì 12 Luglio 2013
21.30
Villa Muscas

Cattedrali di sabbia è un viaggio attraverso la Sardegna che ha creduto e ceduto al miraggio dell’industrializzazione svendendo la propria cultura contadina, pastorale e un proprio vissuto quotidiano per saltare sul treno di un ipotetico sviluppo industriale. Quello sogno industriale che, a parere di alcuni, avrebbe definitivamente emancipato la Sardegna dall’ancestrale miseria che da sempre condannava l’isola e il suo popolo ad una realtà di sottosviluppo. Centinaia di pastori, pescatori, contadini,artigiani dismisero i propri panni multiformi e variegati, per indossarne uno solo, di un unico colore e uguale per tutti. Una tuta blu.

Il documentario non ha la finalità di analizzare e valutare le scelte di politica industriale in Sardegna, né tantomeno sposare facili conclusioni.

Cattedrali di sabbia è solo un momento dove persone diverse, di zone diverse della Sardegna si raccontano, e raccontano come è successo che la loro vita di contadini pescatori e pastori da un giorno all’altro sia diventata quella di un’operaio. E di come poi, finito il sogno, sia ridiventata quello che era prima. Un ritorno alle origini, a quelle attività rurali che sempre si sono fatte e che sempre, seppur con non poche complicazioni, hanno dato da vivere ai sardi.

Cattedrali di sabbia è malgrado tutto un viaggio di uomini che tornano a casa dopo una lunga trasferta in un mondo che non sentivano loro. Un viaggio che li porta attraverso un deserto che prima non c’era. Le chiamavano cattedrali nel deserto ma il deserto prima non c’era. Prima c’erano verdi vallate e mari limpidi. Un giorno quando le cattedrali sono crollate si è capito perché. Erano cattedrali di sabbia. Sono loro che hanno creato il deserto.

Premi:
Miglior mediometraggio al “Sardinian sustainability film festival”
Menzione speciale al festival di Roma “Documenta”.

Cattedrali di Sabbia 1Paolo Carboni

Paolo Carboni è nato a Cagliari nel 1966. Nel 1987 inizia a lavorare in tv per Videolina, facendo servizi giornalistici e di cronaca. Come formazione sono state fondamentali le esperienze con Garret Brown, inventore della steadycam e quella col grande regista argentino Fernando Solanas per il documentario. Nel 1994 ha avuto il primo riconoscimento nazionale col corto “Cadenas” che ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale Video Indipendenti di Catania; nel 1995 ha ricevuto il Premio Chia per la ripresa giornalistica. Ha firmato inoltre diversi cortometraggi e documentari.
Filmografia dal 2000:
in produzione Capo e Croce: regia, soggetto, sceneggiatura
2011 I Morti di Alos: fotografia, Riprese
2010 Cattedrali di Sabbia: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, suono, produttore
2007 Circolare Notturna: regia, soggetto, sceneggiatura, musiche, montaggio, fotografia, suono, produttore

Print Friendly, PDF & Email
Regia Paolo Carboni Musica Carlo Gosamo, Roberto Deidda