Premio Abd Elsalam 2

Premio Abd Elsalam – Festival delle Terre 2017



Premio Abd Elsalam

ore 18.30, Partecipano: Riad Zaghdane USB logistica – Cristiana Cortesi Rete Iside Onlus – Mauro Conti Centro Internazionale Crocevia 

Premio offerto da RETE ISIDE ONLUS

“Schiavi Mai!”

Premio Abd Elsalam 3

Abd Elsalam era un operaio egiziano di 53 anni, delegato sindacale USB, impiegato in un’importante azienda della logistica a Piacenza, la GLS.

Il 14 settembre 2016 è stato ucciso, schiacciato da un tir che ha investito gli operai che stavano manifestando per rivendicare l’applicazione degli accordi sottoscritti per l’assunzione dei facchini precari. Abd Elsalam combatteva per i diritti dei precari nonostante avesse un contratto a tempo indeterminato.

È morto con un megafono in mano combattendo per i diritti degli altri, per un lavoro dignitoso, con una rivendicazione molto chiara: schiavi mai!

Dalla Federazione USB di Parma hanno detto “Pur non essendo un precario Abd Elsalam lottava contro la precarietà e per il rispetto degli accordi sottoscritti, a prezzo di dure lotte, tra l’USB e la GLS costantemente messi in discussione dall’azienda”

Premio Abd Elsalam

Siamo tutti Abd El Salam. Dove finiscono i nostri click, prima di ogni consegna in casa nostra o in un supermercato, c’è un Abd El Salam che traina un carrello della logistica. I nostri acquisti vengono movimentati da lavoratori, soprattutto migranti, anelli deboli della Grande distribuzione organizzata. La logistica è il settore dell’economia in cui si consuma buona parte dello sfruttamento, insieme a quello che va in scena all’alba di ogni giorno nelle campagne italiane. Facchini, braccianti, metalmeccanici, precari che spingono la carretta della nostra economia sotto la scure del ricatto che si consolida oggi sotto i fuochi incrociati del Jobs act e della Bossi-Fini. L’uno – il Jobs act – genera e consolida il ricatto e la privazione dei diritti; l’altra – la Bossi-Fini – arriva a farsi minaccia di espulsione. Salari decurtati, zero diritti, zero sicurezza. E chi si “sindacalizza” e sciopera rischia il posto di lavoro. O, come nel tragico epilogo di un anno fa a Piacenza, la vita stessa. (tratto da ilsalto.net)

Per questo Centro Internazionale Crocevia e Usb – Unione Sindacale di Base lanciano nell’ambito del Festival delle Terre 2017, il “Premio Abdel Salam”.

Il Festival delle Terre, alla sua XIV edizione, si svolgerà al Cinema Trevi di Roma dal 30 novembre al 3 dicembre 2017.

Il 1 dicembre, alle 18.15  ci sarà uno spazio dedicato al Premio, con la proiezione di alcuni corti sul lavoro, fra quelli selezionati per concorrere al premio, e un dibattito sulle attuali situazioni lavorative, che, nella logistica come negli altri settori, continuano ad essere estremamente problematiche e a mettere a rischio vita e salute dei lavoratori.

In concorso per il premio “Abd Elsalam”:

El que no es veuEL QUE NO ES VEU di Nahuel Taján, Spagna, 2017, 22’

Che cosa c’è dietro ciò che è naturale, biologico? Quali sono le modalità per rendere le persone consapevoli del valore del lavoro svolto nella loro stessa comunità?

Programma - Festival delle Terre 2017 27

ULLATAKKAM di Komalankutty Methil, Emirati Arabi, 2017, 4’

Gli uomini si stanno trasformando in delle macchine e ogni macchina compie meccanicamente il proprio lavoro.

L’Ornitologo 2L’ORNITOLOGO di Antonello Coggiatti, Italia, 2017, 6’

Andrea è un dottore in ornitologia alla ricerca del lavoro della sua vita. Ma trovare lavoro nel suo campo risulta un’utopia, visto che c’è sempre qualcuno pronto ad approfittarsi della crisi.

Programma - Festival delle Terre 2017 40

NOBODY DIES HERE di Simon Panay, Francia, 2016, 23’

Miniera d’oro di Perma, Benin. Alcuni sognano di trovare qualcosa, altri capiscono che non c’era nulla da trovare. Alcuni scavano senza sosta sperando di diventare ricchi, mentre altri sono morti facendo lo stesso. E alcuni di loro dicono che qui, non muore nessuno.

Ponte en tu lugar (Stai al tuo posto)PONTE EN TU LUGAR di Alberto Leal, Spagna, 2017, 1’

Durante la pausa-sigaretta, un cuoco propone ad una cameriera un cambio radicale delle loro vite.

 Ullatakkam 3THE MUG di Komalankutty Methil, Emirati Arabi Uniti, 2017, 4’

La soddisfazione dipende da diversi fattori, inclusa la presentazione.

Print Friendly, PDF & Email